"Settimana Globale d'Azione 2009"

Alla luce delle difficoltà dell'economia mondiale, molti si chiedono: l'istruzione pubblica sta ancora facendo gli interessi del popolo, o il suo obiettivo è creare unìistruzione al servizio degli interessi privati e aziendali? Come posso mandare i miei ragazzi all'università? Come farò a pagare tutto l'affitto? Di quanto aumenteranno le tasse di iscrizione?Come proseguimento della Giornata Internazionale di Mobilitazione degli Studenti del 5 Novembre, le nazioni intorno al mondo stanno per sostenere una settimana di mobilitazione. Durante la settimana che va dal 20 Aprile al 29 studenti, insegnanti, e cittadini di tutto il mondo si uniranno per riprendersi l'istruzione dalle mani delle politiche commercialiste e neoliberaliste.

Alcuni gruppi scenderanno per le strade, altri faranno sensibilizzazione nei campus, ma tutti noi stiamo combattendo per lo stesso scopo - istruzione per tutti!

One World - One Struggle, Education is NOT for Sale!

[Un mondo - Una battaglia, l'Istruzione non è in vendita]

-------------------------------------
(Click here for the latest list of supporters.
Materials, such as posters and flyers, can be downloaded here.)

Coordinamento Studenti Medi Firenze

Ciao sono Giulio, membro del Coordinamento Studenti Medi Fierenze, organo studentesco costituitosi a Firenze in opposizione alle normative del governo Berlusconi in tema di Scuola e Istruzione Pubblica.

Scrivo questo post per due semplici motivi, che seguono:

- Il CSM Firenze ha esaminato la questione internazionale che si è creata, quale la reazione ad un sistema globale sbagliato, che ha influenzato la scuola, ed ha, appena potuto, APPOGGIATO il movimento "Emancipating Education For All". Subito è stato proclamato dal movimento un periodo di Protesta Internazioanle chiamata "Global Week of Action 2009" (Settimana Globale D'Azione 2009) ad Aprile.

- Abbiamo il bisogno di esortare ogni altro gruppo studentesco ITALIANO che si riconosce nella protesta internazionale e nel Movimento Internazionale a parteciparvi attivamente, creando una Settimana Italiana D'Azione Studentesca.

Appello europeo contro la strategia di Lisbonna: UNIONE !!

Ciao amici militanti italiani; Julien di Francia..   : )

scusate il mio italiano un po vecchio ormai; ma sapete che ci sono 3 appelli ad una mobilitazione europea nelle universita che circulanno ormai?


in piu degli 2 appelli: alla "settimana globale d'azione" e al'
"contravertice a louvain", ricercatori, professori ed anche studenti qua in Francia hanno deciso di opponersi alla strategia di Lisbonna; che sarrebe un po la "sorella maggiore" o anche la "madre" del processo di Bologna.

chiamiamo ad una mobilitazione europea nelle universita europei il 18-19 e 20 marzo; poi ad una riunione generale a parigi fine maggio (giusto prima delle elezioni europei), e poi anche ad un secondo contravertice in bruxelles in primavera 2010..

in Francia, proviamo con forza di unire questi 3 appelli per essere piu forti tutti insieme.

contact@spring2010.eu
sign@spring2010.eu

ecco per l'appello in tutte le lingue europei:

http://groups.google.fr/group/collectif-printemps-2010/files?hl=fr

ed ecco per l'appello completo in italiano:

 

Non vogliamo un « mercato della conoscenza » !

Appello ad una mobilitazione europea contro la strategia di Lisbona
per quanto riguarda l’insegnamento e la ricerca


Il prossimo vertice di primavera dei capi di Stato e di governo dell’Unione europea avrà luogo il 19 e il 20 marzo 2009.

Tra i temi che saranno dibattuti da questo Consiglio europeo ci sono, come primi punti, la svalutazione e il proseguimento della strategia di Lisbona iniziata nel 2000 che, fra altri punti, dirige le politiche coinvolte attualmente in tutti i paesi membri per “modernizzare” i sistemi nazionali di ricerca e d’insegnamento (elementare, media, superiore, “formazione durante tutta la vita”).

L’ambizione annunciata di una “società della conoscenza” può solo essere incentivata quando è una scommessa sull’educazione e la ricerca come beni pubblici, quando garantisce la democratizzazione dell’accesso al sapere e quando permette ai cittadini l’analisi critica razionale delle alternative scientifiche e tecniche proposte.Però l’orientamento attuale è completamente distinto : riduce questo progetto alla costruzione di un “mercato comune della conoscenza” le cui conseguenze sono dannose in termini di indebolimento dell’indipendenza scientifica, di destrutturazione del sistema di ricerca pubblica, di consolidamento del potere delle imprese, della precarietà massiva delle condizioni di lavoro e di studi, di abisso delle ineguaglianze che affrontano la conoscenza, di allontanamento dei cittadini che affrontano i progetti scientifici e tecnici che li riguardano.

Da qualche anno in poi, ogni volta con una crescente intensità, delle manifestazioni massive, sostenute dagli studenti del Liceo, dell’Università, dai funzionari dell’educazione e della ricerca e in
modo generale dal movimento sociale, si sono moltiplicate in Europa. Queste manifestazioni mostrano con forza l’esigenza di un settore pubblico dell’educazione e della ricerca che non vuole essere realizzato senza dibattito neanche sommesso alle logiche del mercato.

Per questo chiamiamo tutti i cittadini europei a mobilitarsi
il 18, 19 o 20 marzo 2009, in tutti i paesi membri e aldilà,
in seno alle università, ai laboratori e in strada,

CONTRO la mercantilizzazione delle attività educative e scientifiche,
CONTRO un sistema di competizione generalizzato di popolazioni e di territori,
PER un servizio pubblico dell’insegnamento superiore e della ricerca,
democratico e emancipatore.

contact@spring2010.eu
sign@spring2010.eu

 

Primi firmatari : “Collectif Printemps 2010

> Association pour la Taxation des Transactions pour l’Aide aux Citoyens – Attac
> Fondation Sciences Citoyennes
> Sauvons La recherche – SLR
> Sauvons L’Université – SLU
> Syndicat National des Chercheurs Scientifiques – SNCS
> Syndicat National de l’Enseignement Supérieur – SNESUP
> Union Nationale des Étudiants de France – UNEF
> Union des Familles Laïques – UFAL

Appello di Louvain

 

ovviamente, sosteniamo l'appello di louvain e la "settimana d'azione globale".

participeremo attivamente a tutti e due   : )

ciao Giulio. Sono Emanuela

ciao Giulio. Sono Emanuela della Facoltà di Sociologia dell'Ateneo di Urbino.
Anche noi,nel nostro piccolo, abbiamo aderito alla settimana globale d'azione 2009.
ti ringraziamo per l'invito.
comunque ti lascio il link del nostro blog:

http://uniurbinlotta.blogspot.com/

ciao emanuela

More info

The latest list of supporters for the week of action can be accessed here.

Materials, such as posters and flyers, can be downloaded here.

A list of some of the groups and activists involved in the Global Week of Action around the world can be viewed here.

And hopefully an overview of the planned actions during the week of action around the world will be ready soon here.

A mobilization video can be viewed here.